Il senso del nostro servizio - Mistero Grande
MG

Il senso del nostro servizio

Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città collocata sopra un monte, né si accende una lucerna per metterla sotto il moggio, ma sopra il lucerniere perché faccia luce a tutti quelli che sono nella casa.

(Vangelo di Matteo 5, 14 – 15)

Il Signore Gesù descrive il servizio della lucerna come un consumarsi per illuminare coloro che sono nella casa. L’Associazione intende porsi al servizio della Chiesa con la speranza di essere e fare luce in favore, in collaborazione e in comunione con tutti coloro che “abitano” nella Chiesa.

Per realizzare questo servizio l’Associazione:

- Si mette al servizio di tutti gli sposi e di tutte le persone che, in diverse vocazioni e stati di vita, desiderano scoprire e far riscoprire il dono e la missione specifici del sacramento del Matrimonio.
- Promuove tra i soci un’intensa vita spirituale che trova nutrimento nella preghiera e nell’Eucarestia celebrata ed adorata, nella consapevolezza che solo nella forza dello Spirito Santo è possibile vivere l’unità associativa e solo la sua grazia è capace di generare o rigenerare vita nuova nelle coppie di sposi.
- Sostiene fra tutti gli sposi cristiani che lo desiderano una “rete relazionale” per far prendere coscienza, manifestare e testimoniare la bellezza della grazia sacramentale delle nozze, in particolare dell’unità profonda che scaturisce tra le coppie di sposi, tra gli sposi e quanti incontrano quotidianamente, tra gli sposi e il Vescovo diocesano. Si viene così a realizzare la missione originale degli sposi nella Chiesa e nel mondo.
- Rivolge la sua attenzione ed il suo sguardo anche alle coppie che stanno vivendo momenti di difficoltà, attraverso la preghiera e l’assistenza. Tale servizio ha anche un intento preventivo, con lo scopo di migliorare l’unità e la stabilità delle coppie di sposi.
- Costruisce, sostiene e rende disponibili tutti quei servizi, anche virtuali, che compongono la “cassaforte” o “banca spirituale” alla quale possono liberamente attingere e contribuire quanti lo desiderano.
- Crea luoghi, tempi e modalità di condivisione, di confronto, di formazione, di vita comune (con delicata attenzione per i bisogni e i momenti di difficoltà delle coppie), ai quali possono partecipare quanti altri desiderano rinnovarsi per servire, nella famiglia e con la famiglia, la Chiesa e la società.
- Cerca di tradurre in vita concreta il principio teologico della famiglia come “Chiesa domestica”, cioè di famiglia che non solo è evangelizzata, ma è anche evangelizzante nel proprio territorio e ambiente di vita. Così la famiglia può vivere nella propria casa alcune note costitutive della Chiesa, come si sta realizzando nell’esperienza delle Comunità Familiari di Evangelizzazione.

Copyright ©2017 Fondazione Famiglia Dono Grande. Tutti i diritti riservati.