Archivio storico - Proposte Formative MG
MG

Archivio storico

Incontri 2017-2018 Incontri 2016-2017 Incontri 2015-2016 Incontri 2014-2015
IV Convegno Nazionale (2017) III Convegno Nazionale (2016) II Convegno Nazionale (2015) I Convegno Nazionale (2014)

Con i padri separati in cerca di speranza

19 febbraio 2015 Categoria: Sposi per Sempre

È possibile coltivare la speranza anche quando tutto sembra perduto e l’unica voce è un grido di dolore che sale dal profondo per dare sfogo al delirio in cui si è precipitati? È dura, a volte terribilmente dura, ma è possibile…
«L’unico modo per dare un senso di speranza anche a vicende dolorose, come la fine di un matrimonio, è tornare a volersi bene». Così ha fatto Emanuele Scotti, …«Per me è stata fondamentale la riscoperta della fede – racconta –. Nel dolore della separazione, mi ha aiutato a vedere l’altro non come un nemico da abbattere a tutti i costi, ma come una persona con cui cercare comunque un percorso di dialogo e confronto»…

Leggi l’articolo su www.avvenire.it

Matrimonio cristiano: un “matrimonio dissolubile” ?

      Catechesi del Cardinale Raymond Leo Burke

Il Signore è vicino a chi ha il cuore ferito

19 febbraio 2015 Categoria: Sposi per Sempre

Carissimi fratelli e sorelle,
da molto tempo coltivo il desiderio di rivolgermi a voi, con una modalità il più possibile diretta e personale.
Mi piacerebbe, infatti, chiedervi il permesso di entrare come un fratello in casa vostra e domandarvi un po’ del vostro tempo.
Lo faccio ora con questa mia lettera, che vuole essere semplice e familiare, quasi una richiesta di potermi sedere accanto a voi per un dialogo, che spero vi torni gradito e possa anche continuare nel tempo.
Quanti tra voi sono credenti e sentono di appartenere alla Chiesa riconoscono nel Vescovo anche un padre e un maestro. E a me Vescovo stanno molto a cuore anche quei battezzati che forse non si considerano più credenti o che si sentono esclusi, per incomprensioni o delusioni, dalla grande comunità dei discepoli del Signore.
Vorrei dunque incontrare gli uni e gli altri e con tutti voi aprire un dialogo per condividere un poco le gioie e le fatiche del nostro comune cammino; per provare ad ascoltare qualcosa del vostro vissuto quotidiano; per lasciarmi interpellare da qualcuna delle vostre domande; per confidare i sentimenti e i desideri che nutro nel mio cuore nei vostri confronti.
Proprio così: leggendo queste pagine, voi aprite un poco la vostra porta di casa e mi permettete di entrare! Ma anch’io, scrivendo queste pagine, mi apro a voi nel desiderio di una reciproca confidenza.
(Card. Dionigi Tettamanzi, Lettera agli sposi in situazione di separazione, divorzio e nuova unione)

Leggi tutta la lettera

Copyright ©2020 Fondazione Famiglia Dono Grande. Tutti i diritti riservati.